Trump e Gerusalemme

 

Proteste nei Territori palestinesi ma non credo proprio che  ci sarà una nuova intifada. Ritengo – e auspico –  che presto le parti analizzino con maggiore serenità la dichiarazione di Trump nella sua interezza, inclusa la parte in cui dice di non aver delineato i confini di Gerusalemme: questo deve essere fatto da israeliani e palestinesi nell’ambito di un accordo di pace..

Passata la burrasca, bisognerà ricominciare necessariamente dall’unica formula in grado di garantire un futuro di pace: due stati per due popoli.

Ma su Gerusalemme, Trump ha ragione. La mia analisi sul mio blog Itaca

Cliocca qui: Trump su Gerusalemme ha ragione: è la capitale d’Israele